+39 0552020452
Comunità Amore e Libertà Onlus
x

Missione Amore e Libertà – L’aiuto di Amlib in Congo

Nel 1997 le attività di Amlib sono arrivate anche nella Repubblica Democratica del Congo con la Missione Amore e Libertà. Le attività di supporto ai bambini senza famiglia e ai genitori disoccupati qui si sono concentrate nella periferia della capitale, Kinshasa, dove le condizioni di povertà estreme hanno ridotto il quartiere Masina III a una baraccopoli di circa 80.000 abitanti.

Nel corso degli anni il nostro intervento si è occupato accogliere i bambini di strada all’interno di Case Famiglia con Progetti Educativi a lunga scadenza, con l’obiettivo di accompagnarli fino al raggiungimento di una vita completamente autonoma. Le nostre Missionarie seguono i bambini e gli adolescenti con l’affetto e la cura di una mamma, instaurando anche qui quel clima familiare tipico della Comunità di Amlib.

Ragazzi della Missione che studianoIl susseguirsi di guerre e dittature che hanno colpito il Congo hanno portato molte famiglie a spostarsi dalle zone di campagna verso le città, e in particolare verso la capitale Kinshasa, che oggi ospita circa 10 milioni di persone che vivono in quartieri disastrati, senza servizi e con pochissime possibilità di lavoro.

Agli orfani di guerra, ai bambini ex soldato o a quelli abbandonati che vivono nelle strade della capitale, si aggiungono ogni giorno altri bambini, anche piccolissimi, abbandonati o cacciati di casa dalle famiglie a causa di predicatori ed esorcisti che li indicano come causa di disgrazia, e finiscono sulla strada, potenziali vittime di violenze e abusi di ogni tipo. L’UNICEF stima che, nella sola Kinshasa, siano circa 30.000 gli shegué, i bambini (e bambine) di strada, che sopravvivono di lavoretti nei mercati, di elemosine e piccoli furti, ma spesso anche di prostituzione. Il tasso di malattie e mortalità è altissimo, spaventose le violenze che subiscono durante le ricorrenti retate della polizia o da parte dei ragazzi più grandi.

La situazione economica è estremamente critica e la moneta locale è in balia di una fortissima quanto fluttuante svalutazione. Acquistare la merce è diventato estremamente difficoltoso oltre che costoso. Non esiste una sanità pubblica e le cure sono lasciate alle tradizioni dei riti tribali e dei “sorciers” (stregoni).

Gli ospedali che funzionano sono tutti a pagamento e insufficienti per la popolazione.

La scuola pubblica è in ogni ordine e grado a pagamento e l’istruzione diventa appannaggio di poche famiglie privilegiate che possono sostenere gli elevati costi della scuola privata.

Ragazzi della MissioneIl poverissimo quartiere periferico in cui si trova la Comunità Amore e Libertà riflette ed estremizza tutte le problematiche finora descritte ed è caratterizzato da una situazione demografica assai particolare: le famiglie hanno in media 7 figli che vivono di stenti e spesso denutriti.

La mancanza di scuole pubbliche gratuite ha portato la popolazione ad un tasso di analfabetismo elevatissimo e i più poveri riescono a parlare solo la lingua locale non conoscendo nemmeno la lingua ufficiale del Paese, il francese.

Scuola “Ecole de la Liberté”, per permettere ai bambini del quartiere di accedere all’istruzione. La scuola, che comprende la Scuola Materna, Primaria e Secondaria, cerca di essere veramente di qualità, pur restando alla portata di tutti

Adozioni a Distanza per dare la possibilità anche ai bambini più poveri di frequentare la scuola e di ricevere le cure e gli alimenti necessari per crescere e costruirsi un futuro

Parrocchia S. Luc Banabakintu, conta circa 80.000 abitanti e ci è stata affidata dall’Arcidiocesi di Kinshasa. I nostri sacerdoti si occupano della pastorale, dei malati, delle vedove, dei giovani, dei poveri, dei bambini, degli anziani e di tutti i bisogni delle persone che fanno parte della Parrocchia. Il lavoro è davvero tantissimo e tante persone del luogo sono coinvolte e partecipano attivamente alla vita parrocchiale Case di Formazione per futuri Sacerdoti e Consacrati da inserire nella realtà del luogo.

Progetto Agricolo a Kimpoko, a qualche chilometro dalla capitale, dove abbiamo acquistato un terreno per sviluppare una Fattoria. Essa produce alimenti per il sostentamento della Missione e dei più poveri del quartiere e dà ai poveri la dignità di un lavoro con il quale mantenere la loro famiglia

Case di Accoglienza

La Comunità Amore e Libertà accoglie al suo interno bambini e bambine orfani o privi della famiglia di origine.

Questi bambini e ragazzi spesso vivono sulla strada. Dormono sui cigli delle strade diventando così facile preda di malintenzionati, e rischiando ogni giorno di morire per violenze, denutrizione e malattia.

Attualmente vivono nella sede della Comunità 38 bambini, maschi e femmine, tra i 4 e i 20 anni.

La Comunità costituisce per questi piccoli una famiglia, quella che purtroppo è loro venuta meno, occupandosi della loro cura e della loro educazione.

Si prende a carico la loro istruzione scolastica e professionale con il preciso obiettivo di facilitarne il rientro nella società, rendendoli portatori di una nuova cultura basata sui valori di solidarietà, onestà, impegno nel lavoro, amore per la famiglia e pace.

Per garantire un’ospitalità adeguata, Amlib ha costruito una casa di accoglienza per le bambine e una per i bambini. Per garantire l’efficienza e l’autosufficienza il complesso è stato dotato di cisterna, autoclave e di un gruppo elettrogeno. Inoltre, è stata realizzata una struttura adibita a refettorio, cucina, lavanderia e magazzini. Alcune stanze sono adibite allo studio. Vi sono anche alcune stanze per accogliere i volontari provenienti dall’Europa.

Scuola della Libertà

Per fronteggiare il problema dell’analfabetismo dilagante, la Comunità ha realizzato il progetto “Ecole de la Liberté”, avviato dalla costruzione di aule scolastiche per consentire un percorso didattico che va dalla scuola materna fino alle scuole superiori, per poi proseguire con corsi di specializzazione tecnica e di appoggio universitario.

Inoltre, abbiamo dotato la scuola di una biblioteca per offrire agli studenti un luogo dove poter studiare e per stimolarli culturalmente attraverso la lettura di testi di ogni genere e di approfondimento e abbiamo costruito dei laboratori dotati di materiale scientifico e un’aula informatica.

La scuola, però, è ancora in via di ampliamento, le esigenze del posto sono infatti sempre di più e l’attuale complesso scolastico non è sufficiente a soddisfarle. È necessario costruire altre aule e altri laboratori ogni anno.

La scuola, che conta 29 classi, in cui accoglie circa 1.000 ragazzi ogni anno, si propone le seguenti finalità:

  • insegnare ai bambini a leggere e scrivere facendo loro apprendere anche la lingua ufficiale del Congo, il francese; avvicinarli alla storia del loro Paese e del loro popolo per creare una coscienza di “nazione” che vada al di là delle identificazioni tribali;
  • trasmettere loro, tramite le modalità didattiche e relazionali utilizzate dalla Comunità Amore e Libertà, il senso di famiglia e di solidarietà; far crescere in loro una coscienza che li renda capaci di inserirsi adeguatamente nella società e di diffondere una cultura di pace;
  • offrire domani degli sbocchi lavorativi con aule di scuola professionale e insegnando l’uso del computer;
  • supportare con borse di studio il percorso degli alunni più meritevoli per garantirgli l’accesso a corsi universitari che formino nuovi insegnanti, nuovi medici, persone preparate per guidare il Paese.

Progetto agricolo

Per aiutare le famiglie in difficoltà, che non hanno la possibilità di lavorare a causa delle condizioni di disagio in cui versa il Paese, la Comunità Amore e Libertà ha acquistato un terreno agricolo al quale lavorano padri di famiglia stipendiati.

L’utile ricavato è utilizzato per il sostentamento dei malati e anziani del quartiere, fascia di popolazione lasciata completamente senza assistenza dallo Stato congolese.

Con le azioni già avviate abbiamo provveduto a:

  • trasferire l’azienda ad un primo gruppo di giovani, che vorremmo incrementare. che segue la fattoria;
  • offrire dei corsi di formazione di cultura di base, agricola, zootecnica e umana;
  • installare delle vasche per iniziare e potenziare l’allevamento dei pesci;
  • iniziare un allevamento di maiali e galline.

Il nostro obiettivo è potenziare le attività agricole e iniziare piantagioni di vari alberi da frutto.